Edil Verde impugna gara di appalto gestione rifiuti e chiede un danno di due milioni e cinquecento mila euro.

Nel corso del Consiglio comunale odierno, l’intera Opposizione abbandona l’aula consiliare per protesta nei confronti della Maggioranza di Governo perché ritiene inaccettabile la mancanza di delucidazioni in merito al contenzioso della ditta EDIL VERDE nei confronti del Comune.

Nel corso dell’ultimo Consiglio Comunale, tutta la minoranza, ha richiesto
delucidazioni in merito ad un contenzioso notificato al Comune via Pec il 31.10.2022,
dalla ditta EDIL Verde srl, attuale appaltatrice del servizio di Raccolta dei Rifiuti, in quanto nonostante invitati a due Conferenze di Capigruppo (tenutesi
successivamente alla notifica del ricorso), tutta la minoranza veniva tenuta all’oscuro
di ciò che stava accadendo ai danni del Nostro Paese.

Tale richiesta è stata principalmente sollecitata perché risulterebbe la premessa ad una ingente istanza risarcitoria da parte della ditta appaltatrice.

A fronte di tale istanza l’Amministrazione Merla ha rigettato ogni tipo di discussione
perché non attinente al Consiglio Comunale in corso.

Pertanto tutti i componenti della Minoranza, unanimi, hanno abbandonato l’Aula ed il Consiglio Comunale ritenendo grave tale comportamento.

Prima di ogni cosa il bene della Nostra collettività e del Nostro Paese.

Seguiranno ulteriori aggiornamenti.

I consiglieri di Minoranza
Angelo Cera
Antonio Turco
Tiziano Paragone
Michele Augello
Michele Longo

Print Friendly, PDF & Email