Il progetto IlBorgodellaSalute.it rischia di slittare ancora dopo le verifiche effettuate in agosto dai tecnici del Comitato promotore, che hanno bocciato il segnale internet presente a Rignano Garganico (3G/4G o vecchia ADSL con wi-fi). Ora si spera nella fibra ottica, ma dalle notizie che circolano in paese il servizio potrebbe non essere attivato a breve o addirittura mai partire.

A realizzare il progetto, come noto, sono il Circolo AUSER di San Marco in Lamis – Rignano Garganico e l’associazione infermieristica AssoCareInformazione.it.

La prima parte del progetto, in attesa della realizzazione di una RSA, riguardava e riguarda la creazione di una Residenza Sanitaria Assistenziale Domiciliare e Diffusa, ovvero un servizio di assistenza a domicilio che verterà essenzialmente su monitoraggi a distanza mediante il web e interventi programmati o in emergenza. Il servizio è destinato agli anziani e ai diversamente abili del posto.

Bocciate le linee TIM, Wind-Tre e Iliad. Promossa, ma con la sufficienza, la rete Vodafone, che però da sola non può bastare per sostenere le utenze già attive e quelle che arriveranno con la RSA diffusa e poi il resto del progetto de Ilborgodellasalute.it. Attualmente è presente la line ottica in paese, ma è limitata alle istituzioni pubbliche ed Enti annessi.

Stando così le cose ci si trova per forza di cose davanti a due scenari:

  • invogliare chi di dovere a pressare per l’attivazione della linea ottica in tutto il paese;
  • iniziare e trasferire il progetto nella vicina San Marco in Lamis.

A tal proposito il Comitato chiedere un incontro alla Pubblica Amministrazione per capire come muoversi nell’immediato futuro e se ci sono le possibilità di portare internet ultra-veloce a Rignano mediante altre vie.

Vi terremo aggiornati sugli sviluppi.

Print Friendly, PDF & Email