Oggi parlavamo di Comunità Energetica, progetto pubblico che sarà realizzato nella vicina Rignano Garganico. Una iniziativa che, se realizzata, potrebbe portare il più piccolo comune della Montagna del Sole a diventare punto di riferimento per l’intera provincia e perché no per la Regione.

Sul progetto si registra la dura presa di posizione di Sacha De Giovanni, ex-assessore alla cultura, all’ambiente e al turismo a San Marco in Lamis, che attacca frontalmente il sindaco Michele Merla e la sua maggioranza.

“Plaudo all’iniziativa del Comune di Rignano Garganico che punta sulle comunità energetiche – una delle mie proposte cadute nel vuoto prima delle dimissioni da assessore del Comune di San Marco in Lamis – mentre nella nostra realtà si inseguono soluzioni anacronistiche e poco vantaggiose – spiega De Giovanni – soluzioni come i project financing o similari, in un’epoca in cui la crisi energetica e il progresso tecnologico impongono ai Comuni progetti di efficientamento e di autoproduzione energetica, sono pontificate – e temo verranno realizzate – dal Sindaco Merla e dalla sua maggioranza, con un tempismo degno della loro miopia politica”.

“Il miglioramento delle infrastrutture energetiche, soprattutto dell’illuminazione pubblica, passa attraverso un’attenta programmazione e uno studio della rete che deve tener conto dei tempi in cui si vive e deve garantire vantaggi economici ai propri cittadini, e non a qualcuno. L’improvvisazione su questi temi da parte dell’Amministrazione comunale spaventa almeno quanto l’inesorabile declino socio-culturale a cui si sta condannando la comunità sammarchese. Ci meritiamo tutto questo?” – conclude l’ex-esponente della giunta, ormai passato nelle file delle opposizioni.

Leggi anche:

Print Friendly, PDF & Email