Gli Infermieri di Famiglia e di Comunità e la Centrale Operativa Territoriale dell’Azienda Sanitaria Locale di Foggia continuano a fare scuola in tutta Italia.

Il progetto, insistentemente voluto dalla Dirigente Infermieristica Girolama De Gennaro e dagli infermieri coordinatori Lara D’Errico e Stefano Marconcini approda su RaiPlay, a dimostrazione che nel profondo Sud dello Stivale è stato realizzato un progetto in ambito assistenziale che fa invidia alle più blasonate realtà del Centro e del Nord della nazione. Come risaputo la Centrale Operativa Territoriale ha sede presso il nosocomio “Umberto I” di San Marco in Lamis (FG), ma si occupa di gestire utenti nei 61 comuni della provincia di Foggia. L’idea coraggiosa della De Gennaro, tra i primi Dirigenti Infermieristici in Italia a puntare sulla necessità di valorizzare gli Infermieri di Famiglia e l’ambito territoriale, sostenuta dalla D’Errico e dal collega Marconcini, è oggi premiata nei fatti. Tant’è che anche la Regione Puglia e il Dipartimento Regionale della Salute hanno dato l’ok all’implementazione del servizio attraverso l’assunzione, dal mega-Concorso, di Infermieri da destinare al settore (ne sono stati chiamati altri 40). Non vi tediamo oltre, mentre vi invitiamo a seguire il servizio apparto su RaiPlay: Leggi anche:
Diomedee. Quando gli Infermieri fanno la differenza nell’assistere la comunità. All’ASL di Foggia il premio FNOPI.
De Gennaro (Asl Foggia): “Telemedicina e Infermieri di Famiglia e di Comunità anche nelle carceri”.
Print Friendly, PDF & Email

Autore

  • Angelo Riky Del Vecchio

    Angelo detto Riky. E' nativo di Foggia, ma ha vissuto tra Rignano Garganico, Rimini, Genova, Parma, Padova e Ravenna. Attualmente lavora in provincia di Foggia. E' Giornalista, Scrittore, Formatore e Infermiere. E' direttore del quotidiano sanitario nazionale www.assocarenews.it e collabora con i portali locali www.rignanonews.com e www.vocedelgargano.com.