Il sindaco Luigi Di Fiore annuncia le manifestazioni per il Natale 2021, che sarà all’insegna a sicurezza e del rispetto delle norme anti-Covid.


Per il secondo anni consecutivo non ci sarà possibilità di organizzare il Presepe Vivente a causa della Pandemia da Coronavirus ancora in essere. Ma ci saranno comunque gli zampognari a girare pere vie del paese per non dimenticare un evento che è ormai nella mente e nel cuore di locali e turisti. 

Ecco l’annuncio del primo cittadino: “Anche quest’anno, purtroppo, si è costretti a rinunciare al nostro caro Presepe Vivente. Il peso dell’emergenza covid-19, anche se la situazione a Rignano è sotto controllo, è ancora troppo ingombrante. Però, d’altro canto, nonostante il tempo dispettoso ci stia mettendo in seria difficoltà con i tempi della programmazione, abbiamo pensato ad una serie di iniziative, di concordo con le Associazioni, riassunte in questa locandina. Le manifestazioni si svolgeranno tutte all’aperto per scongiurare ogni pericolo e le date, orari e luoghi potrebbero variare in funzione delle condizioni meteo. Per quanto possibile, considerate le difficoltà del momento, non ci tiriamo indietro.”

Di Antonio Del Vecchio

Antonio Del Vecchio (foto di Vanni Natola) è giornalista, scrittore, storico e appassionato di archeologia antica e moderna. Ha al suo attivo oltre 60 pubblicazioni cartacee su storia, tradizioni, emigrazione, tesori archeologici e racconti. E' stata la penna storia della Gazzetta del Mezzogiorno ed oggi scrive per diverse testate giornalistiche cartacee e on line.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.