Torna il Presepe a sagome nella Chiesa Madre di San Marco in Lamis ed è già Natale.

Il presepe realizzato in Chiesa Madre ci parla attraverso i simboli. È stato costruito con le sagome fatte anticamente in legno o cartone pressato.

Ogni chiesa di S. Marco in Lamis aveva le sue sagome, sia per il presepe natalizio, sia per le scene della passione a Pasqua. Queste sagome sono custodite nella chiesa di S. Maria delle Grazie e realizzate negli anni trenta del Novecento dal pittore milanese Natale Penati, incaricato di affrescare la volta della chiesa. Esse, oltre alla Sacra Famiglia ed altri personaggi, rappresenta anche Santa Lisabbétta, con i colombi.

Il presepe è segno di speranza per ognuno di noi. Nel presepe è stata messa una lanterna verde. Richiama il segnale che la popolazione polacca, in questo periodo, ha convenuto per indicare a chi riuscisse ad attraversare la frontiera che in quella casa troverà un pasto caldo, coperte, braccia aperte e nessuno pronto a chiamare la polizia.

La grotta di Betlemme è la casa dove ogni uomo trova rifugio e sicurezza. In questo periodo di pandemia siamo chiamati a guardare e contemplare la Sacra Famiglia che nonostante le difficoltà ha risposto alla chiamata di Dio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.