Parte, con un importante momento di confronto, il processo di costituzione della “Comunità Educante” a San Marco in Lamis.

L’amministrazione comunale di concerto con la coop Cantieri di innovazione sociale ed in collaborazione con lI.I.S.S. P. Giannone, lI.C. San Giovanni Bosco/De Carolis, lI.C. Balilla/Compagnone/Rignano, organizzano Dialoghi di comunità verso la comunità educante che si terrà mercoledì 19 gennaio dalle ore 17, diretta facebook sulla pagina Cantieri di innovazione sociale.
Gli interventi dei relatori saranno mirati alla presentazione e condivisione degli strumenti operativi per la costituzione della COMUNITA EDUCANTE, che ha come finalità quella di contrastare forme di povertà educativa attraverso esperienze promosse da diversi soggetti in rete, mediante proposte di attività rivolte a bambini e ragazzi, oltre a sostenere le famiglie nel loro percorso genitoriale, individuando con tutti gli attori partecipanti, comuni prospettive di senso e di cambiamento.
Fine ultimo è quello di costruire coalizioni capaci di trasformare i contesti educativi territoriali in comunità educanti attraverso il coinvolgimento e la partecipazione di tutti i soggetti territoriali del pubblico, del privato sociale e del privato: famiglie, scuole, istituzioni, forze dellordine, fondazioni, associazioni, cooperative sociali, organizzazioni di volontariato, onlus, parrocchie, società sportive.
In sintesi, la costituzione della Comunità educante nel territorio di San Marco in Lamis, vuole essere un sistema verticale e orizzontale di collaborazioni e di senso partecipato, capace di indirizzarsi allinfanzia, alladolescenza e alle famiglie, considerandoli non solo come destinatari dei servizi, ma come protagonisti e attori attivi delle iniziative da programmare e attivare.
Dopo i saluti istituzionali, il consigliere Antonio Tosco e lassessore Meriligia Nardella illustreranno gli strumenti da mettere in campo, con particolare attenzione alla essenziale sinergia tra Istituzione pubblica e Istituzione scolastica. Con lintervento di Maria Aida Episcopo, dirigente dellUST Foggia, si condividerà limportanza della apertura delle scuole verso la comunità, evidenziando come il mondo scuola non è esclusivo per listruzione, ma agente di inclusione, educazione e coinvolgimento attivo della comunità.

Il dialogo continuerà con Manuela Farinelli, referente per la cooperativa Sineresi di Lecco e responsabile del progetto Post-IT, selezionato dallimpresa sociale Con i bambini, con il sostegno della fondazione comunitaria del Lecchese e della fondazione Vismara di Milano e che vede linterazione tra alcuni comuni del Lecchese e del Gargano per la costituzione di Poli educativi. Il confronto sarà moderato da Ludovico Delle Vergini, presidente della cooperativa “Cantieri di innovazione sociale operante sul territorio Garganico attraverso la gestione di diverse attività tra le quali I Fuoriclasse, “Post-IT” e Crescincultura, finalizzate al contrasto della povertà educativa minorile. Sono previsti inoltre alcuni interventi programmati che porteranno esperienze dirette e buone prassi da condividere.
Gli organizzatori invitano le associazioni e i cittadini a partecipare per condividere il primo passo formale verso la comunità educante. Diretta Fb sulla pagina Cantieri di innovazione sociale, mercoledì 19 gennaio dalle ore 17.00

Per info: coopinnovazione@gmail.commeriligianardella@libero.it

Un pensiero su “Arriva la Comunità Educante a San Marco in Lamis.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.