Emergenza estiva a San Nicandro Garganico: amministrazione comunale, ASL Foggia e operatori sanitari, riuniti per trovare le soluzioni più adeguate.

Si è svolto in un’ottica di collaborazione e sinergia rinnovate tra amministrazione comunale, ASL Foggia e operatori sanitari l’incontro tenutosi presso il Comune di San Nicandro Garganico. Sul tavolo, il tema della gestione dell’Emergenza Urgenza nel comune garganico.

Organizzata su richiesta formale del sindaco Matteo Vocale, la riunione ha visto la partecipazione del Commissario Straordinario della ASL Foggia Antonio Nigri, affiancato dal Direttore del Distretto Socio Sanitario di San Marco in Lamis Michele Ciavarella e dalla responsabile distrettuale delle Cure Primarie Angela Basile.

Presenti, per il Coordinamento 118, i dirigenti medici Carlo Palumbo, Vincenzo Colapietro e Francesco Niglio. Per le questioni di natura contrattuale, invece, ha partecipato il dirigente dell’Ufficio Convenzioni Vincenzo Di Mola.

In virtù della volontà comune di trovare soluzioni condivise, ha garantito la propria presenza anche gran parte degli operatori sanitari impegnati nella Postazione 118 e nella Continuità Assistenziale di San Nicandro Garganico.

Affrontato immediatamente il tema della carenza di medici nella Continuità Assistenziale dove, al momento, si alternano 7 medici reperibili che riescono a coprire i turni nei giorni lavorativi con alcune criticità nei fine settimana.

Tutti gli avvisi per la copertura dei posti a tempo indeterminato, ad oggi, hanno, purtroppo, avuto esito negativo.
Nonostante ciò, grazie ad alcuni approfondimenti e chiarimenti circa gli aspetti organizzativi della turnazione e al forte senso di responsabilità dei medici reperibili, sarà possibile aumentare il numero dei turni coperti anche nei weekend.

La carenza dei medici è una criticità anche per la Postazione 118 dove attualmente sono in servizio 2 medici.
La Direzione, tuttavia, ha già chiesto ed ottenuto da altri medici operativi nelle postazioni limitrofe la disponibilità a coprire parte dei turni carenti.

Affrontata, infine, la questione dell’assistenza nefrodialitica ai turisti. Il Commissario Straordinario, insieme a Domenico Vigilante, nefrologo del Presidio Ospedaliero di San Severo, presente all’incontro, ha garantito la presa in carico dei turisti che necessitano di dialisi direttamente a San Nicandro Garganico. Questo, in previsione di un prossimo avvio del servizio di dialisi a domicilio che riguarderà a breve la popolazione residente.

Agli operatori sanitari di San Nicandro Garganico è andato il ringraziamento del Commissario Nigri e del sindaco Vocale per il contributo offerto e il forte senso del dovere dimostrato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.