Il sindaco di San Marco in Lamis, Michele Merla, è intervenuto qualche giorno fa nel corso della tappa foggiana del Congresso della Federazione Nazionale Ordini Professioni Infermieristica (FNOPI), assieme al vice-sindaco Angelo Ianzano.

Merla è stato invitato dall’organizzazione dell’evento per testimoniare su quanto di buono realizzato a San Marco in Lamis presso l’Ospedale “Umberto I”, dove attraverso la telemedicina, la Centrale Operativa Territoriale (COT) e gli Infermieri di Famiglia e di Comunità (IFeC) è stato messo in piedi un sistema di tele-sorveglianza e assistenza diretta che ora tutta l’Italia ci invidia (Progetto Diomedee).

Merla ha elogiato l’operato del Presidente provinciale dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche Michele Del Gaudio, della Dirigente Infermieristica dell’ASL di Foggia Girolama De Gennaro (direttrice scientifica del Progetto Diomedee), di Carla Lara D’Errico (coordinatrice infermieristica del distretto socio sanitario di San Marco), di Stefano Marconcini (coordinatore infermieristico COT) e di Rachele Nardella (Infermiera di Famiglia).

Il sindaco ha offerto il proprio apporto politico e amministrativo a tutti i livelli per ampliare il servizio, fiore all’occhiello della sanità foggiana.

Il servizio è attivo non solo su San Marco in Lamis, ma anche nella vicina Rignano Garganico è in altri 59 comuni della Capitanata.

Merla, che ha vantato nella sua giunta la presenza di un Infermiere, ovvero di Angelo Ianzano, suo vice e tra i politici più suffragati d’Italia, è stato premiato dalla Presidente nazionale FNOPI Barbara Mangiacavalli, che lo ha invitato ad investire politicamente nella professione infermieristica, sostenendola in ambito locale, regionale e centrale.

Infine, il Progetto Diomedee è stato valutato positivamente dalla Pubblica Amministrazione di San Marco, ma per ampliarlo servo oltre all’impegno della ASL di Foggia anche quello di realtà private.

A tal proposito si fa strada anche il progetto www.ilborgodellasalute.it, promosso dall’AUSER di San Marco in Lamis e che potrebbe nascere tra la cittadina sammarchese e la vicina Rignano Garganico.

Chi vivrà vedrà.

Print Friendly, PDF & Email

Autore

  • Angelo Riky Del Vecchio

    Angelo detto Riky. E' nativo di Foggia, ma ha vissuto tra Rignano Garganico, Rimini, Genova, Parma, Padova e Ravenna. Attualmente lavora in provincia di Foggia. E' Giornalista, Scrittore, Formatore e Infermiere. E' direttore del quotidiano sanitario nazionale www.assocarenews.it e collabora con i portali locali www.rignanonews.com e www.vocedelgargano.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *