“Oggi è un giorno triste per la nostra città. Quando un giovane figlio, fratello, amico di tutti noi ci lascia tragicamente ci sentiamo addolorati e sconvolti” – inizia così un post del sindaco Michele Merla, che invia l’estremo saluto al diciassettenne Adriano che ieri ha deciso di togliersi la vita.

“Allo stesso tempo tutti noi dobbiamo sentirci colpevoli: abbiamo il dovere di stare vicini ai nostri giovani, capire i loro problemi, aiutarli a superare le difficoltà, non farli sentire mai soli” – ha aggiunto il primo cittadino.

“A loro dico: abbiate coraggio e non lasciatevi sopraffare dalle difficoltà, parlate con gli amici, con i genitori, con i sacerdoti, con gli insegnanti. Fidatevi di noi: c’è sempre una soluzione ai problemi. Se avete amato Adriano dovete ricordarlo così: vivendo appieno la vostra vita, con le gioie e i dolori che comporta”.

Alla famiglia Daddato va la vicinanza di tutta la comunità sammarchese e della Pubblica Amministrazione.

“A te Adriano un saluto: sono certo che anche in cielo canterai e sorriderai, è così che vogliamo ricordarti” – ha concluso sindaco.

Buon viaggio piccolo e che la terra ti sia lieve.

Di Angelo Riky Del Vecchio

Angelo detto Riky. E' nativo di Foggia, ma ha vissuto tra Rignano Garganico, Rimini, Genova, Parma, Padova e Ravenna. Attualmente lavora in provincia di Foggia. E' Giornalista, Scrittore, Formatore e Infermiere. E' direttore del quotidiano sanitario nazionale www.assocarenews.it e collabora con i portali locali www.rignanonews.com e www.vocedelgargano.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.