Il sindaco Michele Merla scende in campo per fare chiarezza sulle accuse mosse dall’ex-sindaco, ex-deputato ed ex-assessore regionale Angelo Cera relativamente al calo di iscrizioni agli istituti scolastici superiori di San Marco in Lamis.

“Come al solito, l’ex Sindaco Cera su problemi seri come la scuola la butta in casciara e senza analizzare i dati e ragionare sulle circostanze. Accusa il mondo della scuola sammarchese e l’Amministrazione comunale senza tener conto del dato fondamentale della denatalità” – spiega il primo cittadino.

“Per una corretta informazione ai cittadini, diamo qualche dato: su 135 alunni che usciranno dalle scuole medie nel 2022 , 109 si sono iscritti all’Istituto Giannone, solo 26 alunni hanno scelto altri istituti. Al nostro Liceo Classico poi, la classe del primo anno prevista sarà formata da 19 alunni ed è un grande risultato per il quale dobbiamo ringraziare gli insegnanti ed il loro prezioso lavoro. Di questi 19 iscritti al prossimo primo anno, 9 provengono dalla vicina San Giovanni Rotondo” – aggiunge Merla.

“Degli attuali frequentanti il primo anno, su 18 alunni 9 provengono da San Giovanni Rotondo. Questa è attrattività” – conclude il sindaco sammarchese.

Leggi anche:

Cera: “la città cessa di essere attrattiva per gli studenti delle Superiori”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.